Loading...

Champagne: va bene come accompagnamento ai dolci?

Nonostante il senso comune preveda di stappare una bottiglia di champagne a fine pasto per accompagnare un delizioso dessert, molte persone non sanno che questa bevanda non rappresenta sempre l’abbinamento ideale per un dolce.

Per quale motivo? Secondo gli esperti i sapori di bevanda e cibo devono essere in accordo. Di conseguenza, un vino dolce sarà perfetto come accompagnamento per un dessert, mentre un vino più acidulo andrebbe ad alterare il sapore del dolce e quindi sarebbe più indicato per il salato.

Da cosa nasce allora il tradizionale abbinamento champagne-dessert? È sbagliato berlo assieme ai dolci o ci sono delle eccezioni? Scopriamolo insieme nelle prossime righe!

Breve storia dello champagne

La Champagne è la regione della Francia (e l’unica al mondo) in cui viene prodotta l’omonima bevanda. Proprio in quelle terre viene coltivata l’uva da cui si ricava lo champagne: chardonnay, pinot noir e pinot menieur.

L’uva viene poi sottoposta ad una serie di procedimenti e a doppia fermentazione: una nelle botti e l’atra in bottiglia. In origine lo champagne era un vino dolce, per questo è stato spesso associato ai dessert.

Nel corso degli anni, grazie all’intervento degli inglesi – che desideravano un prodotto più secco – si è diffuso lo champagne come lo conosciamo noi. Quello dolce è diventato sempre meno comune, anche a causa della diffusione di vini liquorosi e passiti che hanno sostituito la nobile bevanda.

Champagne e dessert vanno d’accordo?

Per rispondere alla domanda che da il titolo al nostro articolo, dunque, la risposta è sì, a patto che la tipologia di champagne stappata al momento del dessert sia dolce.

In generale, con i dolci, soprattutto con quelli alla frutta, si abbina un blanc de blancs, così chiamato perché prodotto solo con uve chardonnay a bacca bianca. Il suo sapore è delicato, per cui è più indicato per i dolci.

In alternativa, potete scegliere una bottiglia di champagne demi-sec, da abbinare a dolci a base di cioccolato, di certo meno amara della brut. Infine, è caldamente sconsigliato abbinare uno champagne extra brut a un dessert. Un vero disastro per il palato…e per la fine del vostro pasto!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons