Loading...

Marmellata di fiori: 2 ricette squisite

Oggi vi proponiamo due ricette da non perdere: le marmellate di fiori! Proprio così, i fiori non sono solo un piacevole ornamento, ma possono anche diventare l’ingrediente magico di molti piatti.

L’importante è utilizzare sempre e solo fiori eduli, ossia fiori commestibili e quindi non dannosi per l’organismo.

La prima ricetta è con i fiori di sambuco e la seconda con i petali di rosa. Buon divertimento!

1. Marmellata ai fiori di sambuco

Ingredienti

  • 15 ombrelli di fiori di sambuco;
  • 100 g di zucchero semolato o di canna;
  • 50 ml di succo di limone;
  • 4 limoni bio con buccia edibile;
  • 1 l di acqua.

Procedimento

Nebulizzate i fiorellini con acqua e poi, con molta pazienza, staccateli dai gambi e metteteli in un barattolo di vetro da chiudere ermeticamente assieme a 1 litro di acqua e ai limoni ridotti in fettine. Lasciate riposare il tutto per 1 giorno intero.

Trascorse 24 ore, trasferite il contenuto del barattolo in una pentola e cuocete a fuoco medio fino a quando non vedrete la buccia dei limoni ammorbidirsi. Frullate il tutto per poi rimettere la pentola sul fuoco aggiungendo anche lo zucchero.

La marmellata dovrà cuocere per un quarto d’ora, fino a quando non sarà abbastanza compatta. Infine versatela in contenitori in vetro che avrete precedentemente sterilizzato e, una volta riempiti, metteteli a testa in giù. Quando si saranno raffreddati conservateli in luogo buio e asciutto. Una volta aperta la marmellata, va conservata in frigo e mangiata entro 5 giorni.

2. Marmellata di rose

Ingredienti

  • 250 g di petali di rose rosse;
  • 1 limone bio con buccia edibile;
  • 250 g di zucchero semolato;
  • 750 ml di acqua.

Procedimento

Rimuovete dai petali la parte bianca, che è amara, e metteteli a bagno in acqua in modo da pulirli. Scolateli e asciugateli con delicatezza utilizzando della carta da cucina. Trasferiteli in una ciotola e mescolateli assieme alla metà dello zucchero. Sigillate la ciotola con uno strato di pellicola e lasciate riposare il tutto per 24 ore.

In una pentola versate 750 ml di acqua, l’altra metà dello zucchero e il succo di limone. Fate cuocere a fuoco medio per una decina di minuti. Aggiungete poi la mistura di petali e zucchero e continuate a cuocere fino a ottenere un composto gelatinoso.

Trasferite il tutto in vasi di vetro già sterilizzati, chiudete e lasciateli capovolti fino a quando non saranno freddi. Riponeteli in luogo asciutto e una volta aperti trasferiteli in frigo e consumateli entro 5 giorni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons