Loading...

Attenzione: il cioccolato può uccidere il tuo cane!

cane cioccolatoQualcuno crede si tratti di una leggenda metropolitana, ma non c’è niente di più vero. Anche piccole quantità di cioccolata possono uccidere il nostro amico a quattro zampe.

E’ colpa della teobromina, un alcaloide simile alla caffeina, che cani e gatti hanno molta difficoltà a metabolizzare. Le dosi letali sono piuttosto basse, e anche nel caso in cui il vostro cane abbia consumato una quantità di cioccolata di molto inferiore alla dose letale, i problemi sono importanti.

Il vostro cane non dovrebbe mangiare cioccolata per nessun motivo, neanche un microscopico quadratino come premio.

La dose letale

La dose mediana letale per un cane è di 200 mg di teobromina per chilo di peso. Attenzione a leggere questo dato, parliamo di dose mediana e non di dose minima. Ogni cane è diverso, e potrebbe bastarne molto meno per ucciderlo.

Ok, e quanti sono 200 mg di teobromina?

Dipende dal tipo di cioccolato. In 100 grammi di semi di cacao ci sono circa 1,2 grammi di teobromina.

La quantità scende, e di molto, quando parliamo di prodotto finito. Nel cioccolato a latte viaggiamo intorno ai 2 grammi per chilo di prodotto. Nel cioccolato fondente però potremmo trovare fino a 18 grammi di teobromina per chilo di prodotto.

Il cioccolato più pericoloso

Non tutti i cioccolati sono uguali, e quelli che contengono dosi maggiori di cacao sono i più pericolosi per il nostro amico a quattro zampe. I cioccolati al latte, che in genere contengono dosi molto più basse di teobromina, causeranno meno problemi.

Il cioccolato fondente 90% è il peggiore della sua categoria. C’è tantissima teobromina, e per nessun motivo dovreste farlo assaggiare al vostro cane.

Evitare anche dosi minime

Nei cani, la teobromina ha un tempo di dimezzamento di 17 ore e 30 minuti. Vuol dire che soltanto ogni 17 ore la quantità di teobromina presente nel corpo del cane si sarà dimezzata. Anche somministrazioni di cioccolato a distanza di qualche ora possono creare problemi seri al vostro amico a quattro zampe.

Anche se siamo ancora di molto al di sotto della dose letale, sempre meglio evitare. Prima di uccidere, la teobromina causa vomito, crampispasmi muscolari, diarrea aritmie cardiache. Cose brutte, che il vostro cane non merita di provare.

Attenzione, il vostro cane potrebbe mangiarlo anche di nascosto

Se avete un cane in casa, il cioccolato dovrebbe essere riposto in luoghi a lui inaccessibili. Niente scaffali che potrebbe aprire facilmente e mai e poi mai lasciarlo a portata di zampa, magari su un tavolinetto da caffè o su un divano.

Si tratta di un vero e proprio veleno per il nostro cane, e andrebbe riposto in un luogo assolutamente inaccessibile, un po’ come fate o avete fatto con i detersivi e i solventi quando a casa vostra c’è un bambino che circola indisturbato.

Ho dato un pezzettino di cioccolato al mio cane, devo preoccuparmi?

Non serve allarmarsi. Se siamo di molto al di sotto delle dosi letali, il nostro cane dovrebbe cavarsela con un po’ di diarrea e un po’ di disturbi gastrointestinali.

Parliamo però di dosi davvero minime, una frazione di un quadratino di cioccolato, roba di pochissimi grammi. Se invece ne ha mangiato di più, continuate a leggere. Le dosi letali che abbiamo riportato sopra sono puramente indicative e in alcuni casi si sono registrati casi di decesso con dosi di molto minori rispetto alla quantità letale mediana.

Il mio cane ha mangiato troppo cioccolato, ora che faccio?

Calma, non tutto è perduto.La nostra prima preoccupazione è quella di far vomitare al cane tutto il cioccolato non ancora digerito.

Possiamo indurre vomito nel cane, utilizzando un paio di cucchiai di acqua ossigenata al 3%. Se questo non dovesse funzionare, ripetete l’operazione dopo 10 minuti.

Dopo che il cane ha vomitato, dobbiamo fargli ingoiare un po’ di carbone attivo, fondamentale per i casi di avvelenamento. Il carbone attivo assorbirà i residui di teobromina e il nostro cane sarà finalmente fuori pericolo.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons