Loading...

Baklava: storia e ricetta

Ogni paese ha un proprio piatto tipico che evoca ricordi del passato. Oggi parliamo di un dolce che lega tutta la zona balcanica e mediorientale: il baklava.

Un pò di storia

La paternità del baklava è rivendicata da molti paesi, ognuno dei quali ha la sua variante tipica.

Come tipologia è presente in quasi tutti i Balcani. La storia vuole anche che un’antica variante di baklava sia presente in una ricetta cinese risalente al 1300:

  • Un dolce preparato con strati di pasta fillo inzuppati nel latte ed insaporiti con dello zucchero, alimento a quei tempi non rintracciabile nella cucina balcanica.

La cosa certa è che l’attuale pasta fillo, usata per questo dolce, è stata creata ad Istanbul e richiedeva tempi di preparazione molto lunghi, oggi decisamente dimezzati dall’uso di sfoglie già pronte.

Ingredienti

  • 400 gr di pasta fillo;
  • 250 gr di zucchero per fare la farcitura;
  • Cannella in polvere;
  • 250 gr di burro;
  • 250 gr di pistacchi;
  • 200 gr di miele;
  • 150 gr di acqua;
  • 100 gr di zucchero (per fare lo sciroppo);
  • Succo di limone.

Procedimento per realizzare un backlava perfetto

Per assemblare il baklava innanzitutto dobbiamo sciogliere il burro in un pentolino a fuoco basso e farlo intiepidire.

Nel frattempo tritiamo grossolanamente i pistacchi in un robot da cucina, li amalgamiamo con 250 gr di zucchero e con la cannella in polvere mettendo tutto da parte.

Prendiamo una teglia della forma della pasta fillo scelta e, dopo averla imburrata, iniziamo a comporre il dolce sovrapponendo con lo stesso procedimento altri tre strati di pasta fillo.

A questo punto, possiamo inserire uno strato del trito precedentemente preparato e alternarlo ogni tre strati di pasta fillo imburrati fino a formare almeno un numero di strati superiore a 10.

Secondo la tradizione gli strati potrebbero arrivare al massimo a 33, gli anni di Cristo. Dopo aver assemblato tutti questi strati bisognerà incidere la pasta fillo per formare dei quadratini e cuocere in forno per 40 minuti a 180 gradi.

Mentre il dolce è in forno, far sciogliere lo zucchero rimasto, il succo di limone e il miele per un paio di minuti.

Filtrare lo sciroppo e irrorare il dolce appena sfornato ricoprendolo completamente. Lasciate raffreddare il tutto prima di servire e buon appetito!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons