Loading...

Caramello salato: la guida completa

Il caramello salato è diventato uno dei must della pasticceria contemporanea grazie alla sua consistenza vellutata, al contrasto di sapore tra dolce e salato e soprattutto per via della grande varietà di utilizzo che se ne può fare.

Con il caramello salato possiamo preparare cioccolatini, biscotti e dolci ma possiamo anche decorare, farcire o impreziosire altre preparazioni che di base non prevedono l’utilizzo di questo ingrediente.

Non è una ricetta troppo complessa ma la differenza è fatta dai particolari più piccoli ed apparentemente insignificanti e proprio per tale ragione ora cercheremo di darvi alcune importantissime raccomandazioni.

Ingredienti e strumenti

Il caramello è fondamentalmente zucchero quindi la massima attenzione spetta proprio alla scelta di quello più adatto.

In commercio ne troviamo di tanti tipi e di diversa qualità ma non dobbiamo lasciarci ingannare, la scelta deve per forza ricadere su uno zucchero semolato privo di qualsiasi impurità così da ottenere un caramello estremamente liscio.

Quello di canna o quelli meno raffinati infatti tendono a non caramellare uniformemente proprio a causa di possibili residui.

Infine ricordatevi di scegliere anche strumenti all’altezza; nella preparazione del caramello si lavora con temperature molto alte ed è preferibile utilizzare tegami in metallo dal fondo spesso che permette di somministrare il calore uniformemente.

Parola d’ordine: equilibrio

Molta attenzione va messa anche nella scelta del grado di salinità che vorrete dare al vostro caramello, anche in questo nulla può essere lasciato al caso ma tutto va attentamente dosato.

Ed è proprio qui che entra in campo l’equilibrio; il caramello salato ha come risultato finale un sapore che deve quasi confondere, mandare il tilt le papille gustative di chi lo assaggia e per raggiungere questo scopo a guidarci oltre che il palato deve essere anche la bilancia.

Le proporzioni sono fondamentali e non si deve mai eccedere ne verso il dolce ne verso il salato altrimenti si rischia di avere uno squilibrio di sapore che rende vano il gioco aromatico che sta dietro questa preparazione.

Inoltre attenzione anche all’uso della panna e del burro; un’eccessiva presenza di questi può inficiare sia la consistenza sia la leggerezza rendendo il nostro caramello eccessivamente grasso

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons