Loading...

Cioccolato plastico: si può preparare in casa?

Il cioccolato plastico è protagonista nell’alta pasticceria per creare decorazioni e torte spettacolari e uniche. Viene usato soprattutto per il suo sapore e per la sua malleabilità che lo rendono indispensabile in ogni laboratorio di pasticceria.

Ma l’avvento del cake design è divenuto un fenomeno diffuso e moltissime persone decidono di preparare in casa torte decorate invece che commissionarle. Con un pizzico di manualità e pazienza anche tu riuscirai a creare decorazioni bellissime.

La cosa fondamentale è la scelta delle materie prime, non solo per la preparazione delle torte, ma anche per l’acquisto del cioccolato plastico. Nei negozi specializzati e sul web è semplice trovare il cioccolato plastico perfetto.

I prezzi sono comunque alti trattandosi di articoli per pasticceria, ma la buona notizia è che questo ingrediente si può preparare anche in casa con pochissimi ingredienti e con la sicurezza di ottenere un prodotto valido.

I due principali modi

Le tipologie principali per realizzare in casa il cioccolato plastico sono due e vedono associato al cioccolato lo sciroppo di glucosio oppure il miele; quest’ultimo ingrediente è più semplice da trovare, ma il risultato non molto soddisfacente.

Lo sciroppo di glucosio è comunque un ingrediente non così raro e lo puoi trovare facilmente nei negozi specializzati e nelle pasticcerie con rivendite, ma si può sostituire con lo sciroppo di mais o di zucchero.

Come base di cioccolato hai una grande libertà di scelta e dipende dal colore che vuoi ottenere: molto scenografico il fondente per decorazioni scure, ma molto più versatile il cioccolato bianco che potrai anche colorare con dei coloranti alimentari.

Il procedimento

La prima fase consiste nello sciogliere il cioccolato a bagnomaria, evitando il microonde che non riscalda in modo omogeneo; per questa fase devi avere un termometro da cucina e controllare che il cioccolato raggiunga i 40°.

Al cioccolato fuso va poi unito il composto di miele e acqua, o lo sciroppo, e si mescola con energia; a questo punto il cioccolato andrà steso su un piano da lavoro per far sì che si raffreddi.

Dopo il raffreddamento si lavora la pasta di cioccolato con dello zucchero a velo fino ad ottenere una consistenza liscia: puoi formare un panetto da conservare in frigo per almeno 30 minuti prima dell’uso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons