Loading...

Come fare il caramello a casa?

caramello proceduraI nostri lettori, provetti pasticceri e mastri cioccolatai, ci hanno chiesto più di una volta di preparare lo speciale che vi offriamo oggi. Il caramello, che poi altro non è che zucchero sciolto e imbrunito, può essere infatti un’ottima farcita per un buon numero di dolci e anche l’ingrediente in più per preparare tavolette di cioccolato speciali.

Vediamo insieme come farlo a casa, senza andarlo a comprare già pronto, così da essere certi di utilizzare un prodotto assolutamente genuino e che utilizzi solo ingredienti di prima qualità.

Di cosa abbiamo bisogno?

La procedura per fare il caramello è semplicissima. Avremo bisogno soltanto di:

  • zucchero di buona qualità, bianco e in grani
  • un pentolino per cuocere lo zucchero
  • una spatola di legno per mescolarlo

La procedura

Apriamo il fornello a fuoco medio, e mettiamo uno strato di zucchero spesso un paio di centimetri sul fondo del pentolino. Versiamo l’acqua poco a poco, fino a ricoprire completamente lo strato di zucchero e mentre il composto comincia a riscaldarsi, cominciamo a mescolare con la spatola.

Bisogna svolgere l’intera procedura con molta calma, dato che lo zucchero bollente è capace di causare ustioni anche serie e quindi meglio evitare schizzi. Una parte dello zucchero potrebbe accumularsi sui lati del pentolino. Aiutiamoci sempre con la spatola, bagnata con un po’ d’acqua, per riportarlo sul fondo e continuiamo a mescolare.

In pochi minuti il nostro caramello sarà pronto.

Scuro si, ma non bruciato

Esiste una sottilissima linea tra un caramello ben imbrunito e uno zucchero che invece si è bruciato. Cerchiamo di porre la massima attenzione sullo stato di cottura del nostro composto, che deve sì scurirsi, ma che non deve mai prendere toni di nero.

L’odore è un ottimo segnale per accorgersi del livello di cottura del caramello. Il nostro caramello infatti dovrà avere un buon odore di zucchero e non delle note di bruciato. Nel caso in cui dovesse raggiungere un livello di cottura troppo alto e nel caso in cui nell’aria ci fossero sentori di bruciato, è necessario buttare il composto e ricominciare da capo con la preparazione.

Aiutiamoci con un coperchio

Possiamo evitare la cristallizzazione del caramello semplicemente mettendo un coperchio a cottura ultimata. La condensa aiuterà il caramello a mantenersi liquido, senza problemi di sorta.

Il coperchio deve essere possibilmente di un materiale in grado di mantenere un buon livello di calore permettendo però la condensa. Noi in genere preferiamo un pentolino di metallo, ma la scelta del materiale più giusto sta ovviamente a voi.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons