Loading...

Come fare il pandoro al cioccolato in casa

Come fare il pandoro al cioccolato in casaQuando si parla di pandoro al cioccolato fatto in casa, la mente va al famoso dolce veronese farcito con crema al cioccolato o con la classica Nutella.

Di sicuro queste sono varianti molto golose, ma il cioccolato può diventare anche parte integrante dell’impasto del pandoro. Ed è proprio di questa delizia natalizia che parleremo oggi.

Lievito madre

Il pandoro, come il panettone, richiede diverse lievitazioni. Per un dolce tutto fatto in casa, bisogna partire dal lievito o pasta madre. Fare il lievito o pasta madre non è difficile, ma è bene sapere che per essere attivo servono almeno quindici giorni e ripetuti rinfreschi. Ecco un modo semplice ed efficace di preparare il lievito madre.

Procedimento

Primo impasto. Mettete su una spianatoia 250 grammi di farina Manitoba e 250 di yogurt magro. Impastate gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido e non appiccicoso. Riponete il composto in una ciotola di vetro, praticate un piccolo intaglio a croce sulla superficie. Coprite con una pellicola trasparente sulla quale praticherete piccoli forellini. Lasciate lievitare per circa 48 ore a una temperatura di almeno 26 gradi centigradi.

Primo rinfresco. Trascorso il tempo necessario, si procede al primo rinfresco. Si prendono 200 grammi del composto lievitato, 200 di farina Manitoba e 100 di acqua. Si impasta fino a ottenere un composto liscio, morbido e asciutto. Il composto va riposto in un vaso di vetro stretto e lungo che si copre con pellicola bucherellata. Lasciate riposare per un giorno a una temperatura di 26 gradi.

Rinfreschi successivi. L’operazione precedente si ripete per almeno altri 14 giorni. Al quindicesimo giorno il lievito sarà attivo e pronto per essere utilizzato nei dolci. La parte di lievito madre che avanza si può conservare in frigorifero, ma dovrete ricordarvi di rinfrescarlo con lo stesso procedimento almeno una volta a settimana.

Pandoro al cioccolato

Come fare il pandoro al cioccolato in casaPer preparare il pandoro al cioccolato, il procedimento è molto laborioso, ma se seguirete alla lettera la nostra ricetta, il risultato sarà garantito.

Primo impasto

Ingredienti

  • Lievito madre: 100 grammi
  • Farina per dolci lievitati: 110 grammi
  • Zucchero semolato: 27 grammi
  • Uova intere: due

Procedimento

Mettete in una ciotola capiente il lievito madre, la farina e le uova e impastate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Mettete al lievitare l’impasto coperto con un panno umido a 26 gradi. L’impasto sarà pronto quando avrà triplicato il suo volume. Quando sarà pronto, mettetelo in frigo per circa venti minuti.

Secondo impasto

Ingredienti

  • Farina per dolci lievitati: 210 grammi
  • Cioccolato fondente: 150 grammi
  • Uova intere: tre
  • Tuorli: uno
  • Sale: 4 grammi
  • Zucchero semolato: 220
  • Burro: 200 grammi
  • Burro di cacao: 10 grammi
  • Miele: 10 grammi
  • Vaniglia: ¼ di bacca

Procedimento

Come fare il pandoro al cioccolato in casaFondete il burro di cacao e montatelo insieme al burro aggiungendo a filo lo zucchero.

Prendete l’impasto lievitato dal frigorifero, mettetelo in una ciotola molto capiente e aggiungete sale, vaniglia e un uovo. Impastate fino a quando gli ingredienti non saranno bene amalgamati.

Aggiungete il tuorlo d’uovo e continuate a lavorate. A questo punto incorporate lo zucchero. Quando l’impasto avrà assorbito tutto lo zucchero, incorporate le altre uova.

Continuate a lavorare fino a quando il composto non sarà diventato molto elastico. Con l’aiuto di un cucchiaio, ora si può incorporare poco per volta anche il burro.

Con gli ultimi cucchiai di burro aggiungete il cioccolato fondente fatto a pezzetti. Per evitare che si scioglia, potete sminuzzare il cioccolato il giorno prima e riporlo nel freezer fino al momento dell’uso. Lavorate bene il composto, fatene un panetto, copritelo con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare per circa venti minuti.

Imburrate e infarinate uno stampo per pandoro, riponete al suo interno l’impasto. Lasciate lievitare fino a quando il composto non raggiungerà i bordi dello stampo. Lasciate a temperatura ambiente per altri quindici minuti in modo che si formi sulla superficie del pandoro una crosticina.

Infornate a una temperatura di circa 100 gradi. Per non far brunire troppo la superficie, potete ricoprire con un foglio di alluminio. Sfornate appena cotto e aspettate almeno 48 ore prima di servire il vostro pandoro al cioccolato con un’abbondante spolverata di zucchero a velo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons