Loading...

Come preparare il pan di spagna a freddo

2 metodi pan di Spagna a freddoIl pan di Spagna – preparato con pochi ingredienti e, per di più, quasi tutti poveri – è una delle preparazioni di base della pasticceria.

La sua consistenza soffice e spugnosa, infatti, lo rende perfetto per realizzare non solo le più svariate torte a strati (dal tiramisù alla zuppa inglese, dalla torta mimosa alla torta diplomatica…) ma anche dolci di altro tipo, come i cake pops o la famosa cassata siciliana.

Per preparare il pan di Spagna esistono ben tre metodi diversi. Oggi vediamo insieme i primi due, definiti a freddo poiché prevedono che le uova vengano montate senza prima essere state cotte.

Ecco ciò che vi occorre e come dovete procedere per preparare il pan di Spagna a freddo.

Gli ingredienti (per una tortiera con Ø di 24 cm)

  • 5 uova
  • 75 g di farina 00
  • 75 g di fecola di patate
  • 150 g di zucchero semolato
  • 1 baccello di vaniglia
  • sale fino

Se pensate di utilizzare una tortiera con diametro maggiore o minore di 24 cm, tenete presente che ogni 2 cm in più o in meno dovete – rispettivamente – aggiungere e togliere 1 uovo, 15 g di farina 00, 15 g di fecola di patate e 30 g di zucchero semolato.

Il procedimento

Metodo classico

Un po’ prima di cominciare la preparazione del pan di Spagna, tirate fuori dal frigorifero le uova.

Quando saranno a temperatura ambiente, rompetele e ponete tuorli e albumi in una ciotola capiente. Poi, aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale.

Aprite il baccello di vaniglia, tagliandolo longitudinalmente con un coltello, estraete i semini neri presenti al suo interno e unite questi agli altri ingredienti.

Lavorate il tutto con le fruste elettriche – a velocità media – per almeno 10 minuti o fin quando non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.

Dopo averle setacciate, unite a poco a poco la fecola di patate e la farina. Nel frattempo, mescolate continuamente il composto in modo da incorporare per bene i due nuovi ingredienti.

Rivestite la tortiera con carta da forno oppure imburratela e infarinatela.

Quindi, versate al suo interno il composto e livellatelo con una spatola o con il dorso di un cucchiaio.

Fate cuocere il pan di Spagna in forno ventilato per 40 minuti a 160°C oppure in forno statico per 30 minuti a 180°C.

Quando risulta dorato in superficie, infilzatelo al centro con uno stuzzicadenti. Se questo esce asciutto e pulito, significa che il pan di Spagna è cotto.

Sfornatelo e lasciatelo intiepidire. Poi, estraetelo dalla tortiera e – prima di tagliarlo e utilizzarlo per il dolce che volete realizzare – ponetelo su una gratella per dolci e attendete che si raffreddi completamente. Se viene tagliato quando non è ancora del tutto freddo, infatti, il pan di Spagna tende a sbriciolarsi con molta più facilità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons