Loading...

Come preparare la torta Raffaello

Come preparare la torta RaffaelloLa torta Raffaello prende il nome dai noti cioccolatini ricoperti da candida farina di cocco. Questo dolce al cocco, pur richiedendo molti passaggi, non è di difficile realizzazione.

Ovviamente anche per questa delizia le varianti non si contano. Noi abbiamo cercato di attenerci quanto più possibile alla ricetta classica. Ecco, dunque, come preparare in casa la torta Raffaello.

Torta Raffaello

Ingredienti

Pan di Spagna

  • Zucchero semolato: 125 grammi
  • Farina di Manitoba: 120 grammi
  • Uova: quattro
  • Burro: q.b.
  • Sale: un pizzico

Crema

  • Mascarpone: 250 grammi
  • Ricotta: 250 grammi
  • Farina di cocco: 60 grammi
  • Limone: una metà
  • Zucchero: 70 grammi
  • Granella di mandorle: 70 grammi
  • Wafer alla vaniglia: 90 grammi
  • Cioccolato bianco: 200 grammi
  • Panna fresca: 250 millilitri

Bagna

  • Acqua: 200 millilitri
  • Zucchero: 60 grammi
  • Estratto di vaniglia: q.b.

Decorazione

  • Cioccolatini Raffaello: dieci
  • Granella di mandorle: q.b.
  • Farina di cocco: q.b.

Procedimento

Come preparare la torta RaffaelloPan di Spagna

Per preparare la torta Raffaello si parte dalla base che è il Pan di Spagna. Fate preriscaldare il forno a 180 gradi.

Versate in una ciotola le uova, aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale e lavorate con la frusta fino a ottenere un composto molto spumoso. Aggiungete a filo la farina e continuate a lavorare fino a ottenere un composto liscio e morbido.

Ricordate che nel Pan di Spagna non si mette il lievito, perciò la lavorazione deve essere ineccepibile. Meglio servirsi di un frullatore o di una planetaria.

In assenza usate molto olio di gomito. Imburrate e infarinate lo stampo per dolci e versatevi il composto. Mettete a cuocere nel forno già preriscaldato a 180 gradi per circa 35 minuti.

Quando il Pan di Spagna risulterà ben dorato sulla superficie, sfornatelo e lasciatelo raffreddare da temperatura ambiente.

Bagna

Intanto che il Pan di Spagna si cuoce, potete preparare la bagna. Mettere sul fuoco un pentolino con l’acqua e lo zucchero. Far riscaldare, sempre mescolando, fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Incorporate un cucchiaino di estratto di vaniglia. Mescolate, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Crema

Mettete in una terrina la ricotta, aggiungete la buccia grattugiata di mezzo limone e lo zucchero. Mescolate con vigore con un cucchiaio di legno e incorporate il mascarpone. Continuate a mescolare fino a formare un composto molto cremoso. Aggiungete la granella di mandorla, la farina di cocco e i Wafer sbriciolati finemente. Amalgamate bene il tutto.

Come preparare la torta RaffaelloFate fondere a bagnomaria il cioccolato bianco. Una volta fuso, lasciatelo raffreddare. Intanto montante la panna.

Mettete da parte tre cucchiai abbondanti di panna in una ciotola piccola. Aggiungete il resto della panna e il composto di ricotta e mascarpone al cioccolato fuso. Mescolate bene e riponete in frigo.

Farcitura

Tagliate longitudinalmente a metà il Pan di Spagna. Sollevate la parte superiore e inumidite con la bagna i due dischi.

Farcite il disco sottostante con parte della crema e poggiateci sopra il primo disco in modo che combaci perfettamente. Bagnate anche la parte superiore del primo disco e ricoprite con la crema rimasta.

Fase finale: decorazione

Spolverate la torta con la farina di cocco. Prendete i tre cucchiai di panna montata che avevate messo da parte versateli nella sac à poche e decorate la torta con piccoli ciuffetti bianchi. Disponete i cioccolatini Raffaello intorno alla torta e spolverate con la granella di mandorle. Prima di servire la vostra bella torta Raffaello, fatela riposare in frigo per qualche ora.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons