Loading...

Come sciogliere il cioccolato a bagnomaria

Bagno maria per fondere il cioccolatoIl cioccolato, croce e delizia di tutti, possiamo mangiarlo in vari modi e possiamo anche scioglierlo per decorare dolci e torte o per fare dei cioccolatini.

Fondere il cioccolato

Ma come si scioglie il cioccolato? Il modo più semplice è fonderlo a bagnomaria: prendiamo la quantità che ci occorre, sminuzziamola quanto più possibile e versiamola in una ciotola d’alluminio, che abbiamo posizionato all’interno di una pentola, dove abbiamo versato due dita d’acqua.

Successivamente mettiamo la pentola sul fuoco, a bassa temperatura. Il cioccolato in pezzetti comincerà a sciogliersi per il calore del fuoco.

Mescoliamo continuamente il cioccolato e una volta sciolto del tutto, lo togliamo dal fuoco (non dal bagnomaria) e lo lavoriamo con una spatolina di silicone.

Quando il cioccolato sarà completamente fuso, togliete la ciotola dal bagnomaria, asciugate con cura il fondo da ogni traccia di umidità e procedete alla lavorazione.

Regole da seguire

1) Il cioccolato deve essere fuso sempre a bagnomaria con la ciotola, non a contatto diretto con l’acqua calda, ma solo con il suo vapore.
2) Fare piccoli pezzetti, che si sciolgano in breve tempo anziché grandi blocchi che richiederebbero lunghe permanenze sul calore per fondersi fino all’interno.
3) Nessuna goccia di acqua del bagnomaria deve andare sul cioccolato fuso, quindi per lo stesso motivo, non coprite mai il cioccolato mentre è sul fuoco altrimenti si creerebbe una condensa, che farebbe rapprendere il cioccolato.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons