Loading...

Fontana di cioccolato: come funziona e come si usa

Fontana di cioccolato come funziona e come si usaUna serata con gli amici, un party o la classica festa di compleanno, con una fontana di cioccolato diventano indimenticabili.

La fontana di cioccolato è un piccolo elettrodomestico divertente da vedere in azione e, soprattutto, molto versatile poiché consente di preparare tante leccornie al cioccolato.

Ma come funziona questo strumento delle meraviglie, e come si usa in casa?

La fontana di cioccolato

Funzionamento

La fontana di cioccolato è un elettrodomestico di acciaio inossidabile. La classica fontana di cioccolato è formata da una colonna centrale alla quale sono attaccati tre vassoi leggermente concavi di diversa dimensione e disposti su tre livelli.

La base della fontana è formata da una ciotola più capiente sotto la quale si trova il motore dell’apparecchio. All’interno della colonna centrale si trova una vite elicoidale che serve a spingere il cioccolato liquido attraverso questo cilindro.

Quando il cioccolato raggiunge l’apice della colonna, il cioccolato scende a cascata e, saltando da vassoio in vassoio, va a riempire la ciotola di base. Ed è in questa che, con l’aiuto di appositi spiedini, si intingono frutta, biscotti, marshmallows e quant’altro.

Ovviamente, la fontana è fatta in modo tale da mantenere sempre il cioccolato fuso, perciò il suo funzionamento è a ciclo continuo.

Come si usa

In commercio troviamo diversi modelli di fontana di cioccolato. Per utilizzare al meglio l’apparecchio scelto, dunque, è bene affidarsi alle istruzioni che si trovano nella confezione. In linea di massima, però, l’uso di qualsiasi tipo di fontana di cioccolato non prescinde da alcune operazioni base.

Fusione del cioccolato

Anche se nelle istruzioni di alcune fontane è scritto che il cioccolato, meglio se sotto forma di gocce, si può fondere direttamente nell’apparecchio, si consiglia di inserirlo già fuso nel recipiente di base.

Per fondere il cioccolato, la tecnica a bagnomaria è la più consigliata ma la stessa operazione si può eseguire anche al forno a microonde. Quando il cioccolato è fuso, basterà versarlo nel recipiente base della fontana e accendere l’interruttore.

Immediatamente il cioccolato sarà aspirato nella colonna centrale e dopo un po’ si vedrà fuoriuscire e scendere a cascata da tutti i lati dell’apparecchio. Quando il cioccolato raggiunge il recipiente di base, è di nuovo risucchiato nella colonna centrale e il ciclo riparte.

Gli ingredienti

Una volta disposta la fontana di cioccolato al centro di un tavolo, si preparano tanti vassoi pieni frutta tagliata a pezzi regolari, fragole intere, meringhe, biscotti, pezzetti di pan di Spagna, marshmallows e quant’altro possa suggerire la fantasia.

Per quanto riguarda la frutta è bene non sbucciarla, perciò bisogna lavarla e asciugarla bene per consentire al cioccolato di aderire e avvolgerla meglio.

Gli strumenti

Oltre a mettere a disposizione degli invitati piatti e tovaglioli, in un party in cui è protagonista la fontana di cioccolato, sono obbligatori gli spiedini o le apposite forchettine di acciaio a manico lungo che permettono di infilzare gli ingredienti per poi intingerli bene nella cascata di cioccolato liquido.

Meringhe e biscotti si bagnano nel cioccolato con le mani, perciò è bene dotare ogni ospite di piccole ciotoline da riempire direttamente sotto la fontana.

Non solo cioccolato

Molte fontane di cioccolato possono essere utilizzate anche per creare flussi di caramello, sciroppo alla frutta oppure di liquori come Cointreau o Grand Marnier. E per chi ama il salato, con alcuni di questi apparecchi è possibile creare anche una cascata di formaggio fuso per preparare sfiziosi nachos messicani.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons