Loading...

Frutta caramellata: come prepararla

Spesso quando pensiamo alla frutta caramellata, pensiamo alle classiche mele rosse della strega di Biancaneve o quelle dei film americani regalate ad Halloween ai bambini che bussano alla porta in risposta a “dolcetto o scherzetto”.

In realtà non dobbiamo necessariamente attenerci ad un unico genere di frutta, ma possiamo caramellare ciò che è più di nostra preferenza, frutti interi, a spicchi o fettine, piccoli come i chicchi d’uva o più grandi come appunto una mela.

Possiamo usare la frutta caramellata come dessert o usarla come guarnizione di gelati o semifreddi o ancora per decorare torte e cupcake. La sua versatilità è quello della frutta stessa, in base alla funzione possiamo decidere che tipo di frutta scegliere.

Ingredienti

Per caramellare la frutta serviranno i seguenti ingredienti:

  • 300 g circa della frutta che preferite;
  • 100 g di zucchero;
  • 20 ml di acqua;
  • Un cucchiaio di succo di limone (facoltativo);
  • 20 g di miele.

Procedimento

Dobbiamo per prima cosa procedere con la pulizia della frutta prescelta, se siamo in estate possiamo anche scegliere fragole o ciliegie, sempre meglio frutta di stagione, in inverno privilegiamo, mele, pere o arance.

Qualsiasi sia la nostra scelta dobbiamo lavare la frutta con cura, possiamo anche usare una soluzione di acqua e bicarbonato per essere più sicuri. Prima di poter essere caramellata la frutta va asciugata con cura.

Mentre aspettiamo che la frutta asciughi possiamo iniziare a preparare il nostro caramello, prediamo l’ acqua, il succo di limone e lo zucchero e uniamoli all’interno di un pentolino possibilmente con fondo spesso, in modo da non rischiare che il caramello bruci.

Possiamo ora mescolare fin quando il composto non giunge ad ebollizione ad una temperatura di almeno 125° o se non disponiamo di un termometro alimentare, possiamo regolarci in base al colore del liquido che deve essere di un bel marrone chiaro ambrato.

Possiamo ora immergere la frutta, che avremo precedentemente posto su degli stecchi, vanno benissimo quelli utilizzati per gli spiedini, cerchiamo di fare una passata veloce ed uniforme, che ricopra però tutto il frutto e facciamo asciugare per almeno un ora su di un foglio di carta forno. Et voilà il gioco e fatto!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons