Loading...

Gelato al tiramisù: ecco come farlo a casa

come preparare gelato al tiramisùIl gelato al tiramisù è una versione alternativa (ma non meno golosa) del dolce italiano a strati realizzato con savoiardi inzuppati nel caffé e ricoperti da una deliziosa crema al mascarpone. Il tutto, cosparso con cacao amaro in polvere.

Se avete voglia di un buon gelato al tiramisù o volete servirlo come dessert ai vostri ospiti, perché non farlo voi stessi, a casa vostra, invece che comprarlo in gelateria o al supermercato?

Ecco tutti i consigli che vi occorrono per preparare il gelato al tiramisù – con o senza gelatiera – e per presentarlo al meglio.

La ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

  • 100 ml di latte intero
  • 100 ml di panna per dolci
  • 150 g di mascarpone
  • 85 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli d’uovo
  • una tazzina di caffè zuccherato
  • 50 g di savoiardi
  • 1 cucchiaio di Rum o Brandy o Amaretto (facoltativo)
  • cacao amaro in polvere

Preparazione

Dopo aver preparato il caffè (che può essere normale o, se preferite, decaffeinato) ed averlo zuccherato a piacere, lasciatelo intiepidire. Quindi, mettetelo in frigorifero per farlo raffreddare del tutto.

Una volta separati dagli albumi, mettete i due tuorli d’uovo in una casseruola e ad essi unite lo zucchero semolato.

Utilizzando una frusta a mano o una forchetta, sbattete i tuorli con lo zucchero, fin quando non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete a poco a poco il latte, freddo di frigorifero, mescolando continuamente per incorporarlo bene agli altri ingredienti.

Se successivamente eseguirete la mantecazione nella gelatiera, unite anche la panna. Se, invece, non utilizzerete la gelatiera, la panna dovrà essere aggiunta in un secondo momento.

Mettete sul fuoco la casseruola contenente il composto di uova, zucchero, latte e panna e al suo interno immergete un termometro da cucina. Continuando a mescolare e mantenendo il fuoco basso, portate il composto a una temperatura di 83°C.

Potete eseguire l’operazione di pastorizzazione anche nel caso non disponiate di un termometro da cucina. Basta, infatti, che facciate attenzione a spegnere il fuoco quando il composto risulterà giallo ed omogeneo e sulla sua superficie sarà scomparsa la schiuma biancastra prima presente. E’ importante che non prolunghiate troppo la cottura, per evitare la coagulazione dell’uovo.

Una volta spento il fuoco, trasferite la casseruola in una ciotola riempita con acqua e ghiaccio, in modo che il composto si intiepidisca. Quindi, ponete la casseruola in frigorifero per circa 10 minuti.

Tirate fuori dal frigorifero il caffè e, se volete, aromatizzatelo con un cucchiaio di Rum, Brandy o Amaretto.

Tolto dal frigorifero anche il composto pastorizzato, unite ad esso il caffè e il mascarpone e amalgamate bene il tutto.

Se avete la gelatiera…

Ottenuto un composto liscio e omogeneo, versatelo nel recipiente della gelatiera e mantecatelo seguendo le istruzioni d’uso della macchina (in genere, occorrono circa 30 minuti).

Poco prima della fine della mantecazione – e cioè quando vedete che il gelato è ormai piuttosto denso – aggiungete i savoiardi, precedentemente rotti in pezzetti.

Mantecate il gelato ancora per un paio di minuti e, poi, spegnete la gelatiera.

Trasferitelo in una vaschetta con coperchio e ponetelo in freezer per almeno un’ora.

Trascorso il tempo necessario per il raffreddamento, il vostro gelato al tiramisù è pronto per essere gustato.

Se non avete la gelatiera…

Versate in un recipiente la panna per dolci e montatela bene.

Quindi, eseguendo delicati movimenti dal basso verso l’alto, incorporatela al composto costituito dagli altri ingredienti del vostro gelato.

Poi, aggiungete anche i savoiardi a pezzi.

Trasferite il tutto in un recipiente, prima fatto raffreddare in freezer, e coprite il gelato con un coperchio o con un foglio di alluminio.

Dopo averlo messo e lasciato in freezer per 30 minuti, tiratelo fuori e mescolatelo bene con una frusta a mano o con un cucchiaio. Ripetete questa operazione a intervalli regolari di 30 minuti per 5-6 volte. Solo in questo modo il gelato assumerà la giusta consistenza cremosa.

Quindi, lasciate il gelato in freezer per una notte, così che possa completare il proprio raffreddamento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons