Loading...

Il cioccolato aiuta la circolazione delle gambe

Il cioccolato aiuta la circolazione delle gambeCon la stagione calda molti accusano disturbi alle gambe. Pesantezza, gonfiori, formicolio, sono tutti segnali che, soprattutto nelle persone adulte, possono nascondere un disturbo serio della circolazione.

Come risolvere? Mangiando cioccolato fondente. Di questo sono convinti i ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma.

Vediamo, dunque, come il cioccolato aiuta la circolazione delle gambe.

L’arteriopatia periferica

Spesso i disturbi alle gambe che si accusano con il caldo, spariscono con la fine della stagione estiva, ma chi soffre di arteriopatia periferica non se ne libera facilmente.

Che cos’è l’arteriopatia periferica? E’ un disturbo della circolazione periferica che colpisce soprattutto gli anziani. In pratica le arterie periferiche come le iliache, le tibiali, le sottogenicolari e le femorali, si ostruiscono a causa di restringimenti – stenosi – di natura diversa.

Le arterie restringendosi fanno defluire meno sangue agli arti inferiori causando dolori, crampi, formicolio e, nei casi più gravi, anche l’incapacità di camminare in modo autonomo.

Cioccolato e gambe

Uno studio dei ricercatori italiani dell’Università La Sapienza di Roma, dimostra come mangiare ogni giorno 40 grammi di cioccolato fondente all’85% di cacao, migliori notevolmente la circolazione periferica permettendo di aumentare la velocità e la durata delle camminate.

Gli studiosi hanno sottoposto a una singolare sperimentazione venti soggetti, quattordici uomini e sei donne, affetti da arteriopatia periferica. Ai pazienti è stato chiesto di camminare su un tapis roulant per due ore di mattino dopo aver mangiato cioccolato fondente.

Alla fine del test è stato costatato che grazie al cioccolato fondente tutti i pazienti sono riusciti a migliorare sia la velocità e sia i tempi di percorrenza della camminata autonoma. In particolare gli uomini hanno aumentato la camminata dell’11% mentre le donne del 15%.

L’ossido nitrico

Pare che il cioccolato fondente abbia questo effetto benefico sulla circolazione periferica perché, essendo ricco di polifenoli, è capace di stimolare una maggiore produzione di ossido nitrico. L’ossido nitrico è un gas che serve a dilatare le arterie periferiche favorendo così il flusso del sangue nei vasi.

Nel sangue dei pazienti che avevano consumato cioccolato fondente, è stata trovata un’elevata concentrazione di questo gas.

Secondo i ricercatori dell’Università La Sapienza, autori dello studio, tutti gli alimenti ricchi di polifenoli, cioccolato fondente in primis, entreranno di sicuro nelle future strategie terapeutiche per combattere non solo i problemi di circolazione ma anche le loro complicanze, come le patologie cardiovascolari.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons