Loading...

Il cioccolato bianco? Non è cioccolato, almeno tecnicamente

cioccolato-biancoIl cioccolato bianco è un prodotto davvero particolare. A partire dal colore, molto distante dalla variante fondente e anche da quella al latte, passando per il gusto, che ricorda solo vagamente quello più proprio dei nostri appuntamenti cioccolatosi.

Tecnicamente, a dircela tutta, siamo davanti a qualcosa che non è neanche cioccolato, in quanto non contiene né cacao né liquore di cacao, ingredienti fondamentali e immancabili in ogni barretta di vero cioccolato. Di cosa si tratta allora?

Un prodotto derivato dal cacao

Il cioccolato bianco si è conquistato il suo nome grazie al contenuto non in cacao o in liquore, ma grazie al suo contenuto in burro di cacao. Il nome è infatti normato da quasi tutti i governi, che impongono un contenuto minimo in burro di cacao del 20%. 

Come riconoscere quello di qualità

Un cioccolato bianco di qualità ha un alto contenuto in burro di cacao e non contiene altri grassi vegetali. Se non ci fidiamo delle etichette, possiamo sempre riconoscerlo grazie al suo colore. Un contenuto ottimale di burro di cacao conferisce alla barretta un colore tra il crema e l’avorio, mentre i prodotti più scadenti, quelli che rimpiazzano il burro prezioso con altri grassi, tendono invece ad apparire più bianchi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons