Loading...

La cioccolata aiuta a ringiovanire la memoria? Ecco la verità

cioccolato e memoriaLa notizia è circolata un po’ su tutti i giornali nazionali e non. Secondo i ricercatori della Columbia University il cioccolato aiuterebbe a conservare la memoria, e in alcuni casi addirittura a ringiovanirla.

Si tratta di una notizia bomba, che aggiunge qualcosa alla già lunghissima lista di benefici proprio del cioccolato, anche se le cose forse, e ci dispiace che siamo proprio noi di Troppo Dolce ad uccidere i sogni degli amanti del cacao, non stanno proprio così.

Si tratta infatti di una ricerca che ha avuto come oggetto i flavonoli, una della tante sostanze incluse nei prodotti a base di cioccolato, e non direttamente il nostro prodotto preferito, con la conseguenza che i giornali hanno volontariamente fatto confusione (per acchiappare qualche click) e non hanno spiegato come stanno davvero le cose.

Flavonoli si, ma in altissime dosi

È vero che i ricercatori della Columbia hanno riscontrato effetti assolutamente straordinari di queste sostanze sulla memoria dei soggetti analizzati, ma è altrettanto vero che sono state utilizzate quantità decisamente importanti di flavonoli, circa 900mg al giorno, che per essere assunte via cioccolata comporterebbero problemi che annullerebbero i benefici così ottenuti.

Servirebbe infatti una quantità di cioccolato enorme, e la cosa al tempo stesso non avrebbe alcun senso, dato che si possono assumere flavonoli anche via alimenti più salutari, come i frutti di bosco, i mirtilli e altri tipi di frutta selvatica.

Studio condotto su pochissime persone

Più che di uno studio, si tratta però di una intuizione, dato che i gruppi di controllo erano composti da 37 soggetti, base statistica troppo piccola per poter parlare di effetto generale e facilmente replicabile. Le intuizioni dei ricercatori saranno con ogni probabilità presto riprodotte su vasta scala, anche se per il momento quello che sappiamo è che i flavonoli fanno bene, forse fanno bene anche alla memoria, anche se il cioccolato sembra essere una delle vie meno efficienti per assumere le quantità di questo prezioso anti-ossidante indicate dagli scienziati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons