Loading...

La pizza di Pasqua abruzzese

Le tradizioni vanno sempre rispettate. L’Abruzzo è una terra ricchissima di storia e soprattutto di tradizioni culinarie che risalgono a molto lontano.

Una delle tradizioni più famose è quella della colazione pasquale a base di uova benedette durante la notte di Pasqua, affettati e la tradizionale Pizza di Pasqua.

La tradizione della Pizza di Pasqua abruzzese

La preparazione di questo dolce era legata solo ai tempi di festa perché al suo interno troviamo ingredienti che non tutti potevano permettersi spesso durante l’anno.

Veniva fatta prima della notte di Pasqua per poi essere portata in chiesa per la consueta benedizione. Ogni famiglia ha la sua ricetta personale tramandata per anni ed è un vero e proprio rituale che accompagna ogni abruzzese nel periodo pasquale.

Ingredienti per due pizze di Pasqua

  • 1,5 kg di farina 00;
  • 6 uova;
  • 2 bicchieri di latte;
  • Un bicchiere di olio di semi;
  • 250 gr di zucchero;
  • Vanillina;
  • Un cubetto e mezzo di lievito di birra;
  • Anice;
  • Uvetta;
  • Canditi.

Procedimento

Dobbiamo per prima cosa setacciare la farina e lasciarla un attimo da parte. Prepariamo ora il lievitino con il lievito, un pò di latte non troppo caldo e qualche cucchiaio di farina e lo lasciamo raffreddare in un contenitore coperto.

Sbattiamo con uno sbattitore elettrico zucchero e uova, poi aggiungiamo un terzo della farina piano piano con un pò di latte. Nel frattempo il lievitino si sarà attivato e possiamo iniziare ad aggiungerlo nel composto alternandolo alla farina.

Cerchiamo di far rimanere l’impasto morbido continuando ad aggiungere il latte e un pò alla volta incorporiamo l’olio a filo, l’anice e la vanillina.

A questo punto trasferiamo il composto su una spianatoia e iniziamo ad impastare a mano fino ad ottenere un panetto lavorabile, liscio e non appiccicoso.

Dividiamo in due parti, prendiamo due ciotole infarinate precedentemente e ci posizioniamo i panetti, copriamo il tutto con un canovaccio pulito e attendiamo che raddoppi di volume.

Ora possiamo riprendere gli impasti e aggiungerci i canditi e l’uvetta, lavorando il tutto con le mani. Possiamo inserire i due impasti all’interno degli stampi per la cottura e lasciar di nuovo lievitare fino al raddoppio del volume.

Siamo dunque pronti ad infornare i nostri impasti nel forno preriscaldato a 180 gradi per un’oretta. Fate raffreddare completamente le due pizze di Pasqua prima di toglierle dai testi e buon appetito!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons