Loading...

Marmellata di lamponi: la ricetta

marmellata lamponiLa marmellata ai lamponi è una delle più raffinate e quella fatta in casa, poi, è davvero spettacolare.

Oggi vi illustro la ricetta molto semplice da seguire passo passo per ottenere una confettura semplicemente fantastica.

Io preferisco cuocerla dopo che i lamponi sono rimasti a riposo, mescolati allo zucchero e al succo di limone, per 8/10 ore perché, secondo il mio parere, si insaporiscono in modo da esaltare il sapore della confettura.

Ingredienti

  • 1 kg di lamponi;
  • 500 g di zucchero;
  • Il succo di 1 limone.

Preparazione

La prima cosa da fare è lavare i lamponi facendolo in modo molto delicato e con acqua abbastanza fredda per evitare di danneggiarli. Asciugarli con un canovaccio pulito e morbido tamponandoli dolcemente. Versateli in una ciotola insieme a metà dello zucchero e al limone e lasciateli riposare per 8 ore in un luogo asciutto e lontano da fonti di calore.

Trascorso il tempo di riposo, scolate i lamponi, versateli  in una pentola di acciaio con il fondo alto e iniziate la cottura mescolando continuamente.

Aggiungete il resto dello zucchero e amalgamate, poi accendete il fornello e cuocete per almeno 1 ora o fino a quando la marmellata non avrà raggiunto la consistenza giusta. Per controllare, basta versare un cucchiaino di confettura in un piatto, lasciarlo raffreddare per 2 minuti e poi capovolgerlo. Se la marmellata rimane attaccata al piatto, allora vuol dire che la consistenza è quella esatta, altrimenti continuate la cottura per qualche altro minuto.

Prendete dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati, riempiteli di confettura e chiudete immediatamente con il tappo. Capovolgeteli e lasciateli in questa posizione per tutta la notte.

Il mattino seguente rigirateli e riponeteli in un luogo fresco e asciutto. Questo procedimento permette la conservazione della marmellata ai lamponi per circa 3 mesi. Se volete conservarla per più tempo, allora dovete bollire i vasetti pieni di marmellata dentro una pentola che li contenga tutti completamente ricoperti di acqua. Devono poi essere lasciati a bollire per circa 25 minuti. Prima di estrarli dalla pentola, aspettate che l’acqua si sia raffreddata completamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons