Loading...

Plumcake alle bacche di goji

Le bacche di goji sono un alimento molto utilizzato nella cucina orientale sia per preparazioni dolci che salate in quanto ritenute molto nutrienti e dai molteplici benefici riconosciuti perfino dalla medicina tradizionale cinese.

Si tratta in effetti di frutti dal grande contenuto proteico ricchi anche di omega 3, potassio, calcio, sodio e vitamine del gruppo B.

Nella cucina occidentale le bacche di goji sono ancora viste con scetticismo ed il loro impiego molto limitato anche per il sapore particolare; cercheremo quindi di proporle all’interno di uno dei dolci più classici per scoprire quanto in realtà possono essere valide anche in termini di gusto.

Prepareremo insieme un soffice plumcake ottimo per la colazione o per uno spuntino pomeridiano, e lo realizzeremo con farina meno raffinata, di tipo 2, per contrastare il sapore agrodolce delle bacche ed ottenere un dolce sano ed equilibrato

Ingredienti

Per un plumcake di medie dimensioni avremo bisogno di:

  • 280 grammi di farina di tipo 2;
  • 150 grammi di zucchero di canna;
  • 250 ml di latte;
  • 2 uova;
  • mezza bustina di lievito istantaneo per dolci;
  • 70 ml di olio di semi;
  • 60 grammi di bacche di goji;
  • una fialetta di aroma alla vaniglia;
  • un pizzico di sale.

Procedimento

Iniziamo montando a neve con uno sbattitore automatico le due uova e lo zucchero di canna fino a quando il composto non risulterà bello gonfio.

Sempre aiutandoci con lo sbattitore aggiungiamo progressivamente il latte, l’olio di semi ed infine l’aroma alla vaniglia.

Incorporiamo quindi le bacche di goji e successivamente uniamo al composto semiliquido anche le polveri: farina di tipo 2, lievito e sale.

Continuiamo a mescolare con decisione facendo assorbire completamente la farina ed a questo punto trasferiamo l’impasto dalla ciotola allo stampo per plumcake precedentemente imburrato ed infarinato.

La cottura dovrà essere in forno ventilato per 45 minuti ad una temperatura di 180 gradi; potremo toglierlo dallo stampo e tagliarlo solo dopo averlo fatto raffreddare completamente.

Il plumcake alle bacche di goji può anche essere conservato per alcuni giorni in un contenitore per dolci senza che questo perda la soffice consistenza o l’aroma delicato

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons