Loading...

Quanto cioccolato si può mangiare al giorno?

Quanto cioccolato si può mangiare al giornoIl cioccolato è l’alimento dalle mille virtù. Difficile trovare un altro cibo che oltre a deliziare il palato, abbia tanti effetti benefici sul nostro organismo.

Ma qual è il cioccolato che davvero giova alla nostra salute? E, soprattutto, quanto cioccolato si può mangiare al giorno?

Quale scegliere

Il cioccolato fa bene a patto che sia di buona qualità e soprattutto fondente. Il cioccolato fondente è quasi privo di zuccheri raffinati ed è ricco di sostanze benefiche.

Recenti studi scientifici hanno dimostrato che le proprietà benefiche di questo alimento sono davvero tante. Intanto è ricco di ferro, quindi il cioccolato essere un ottimo integratore in casi di anemia.

Non a caso il cioccolato fondente è molto consigliato anche alle donne in gravidanza.

Il cioccolato fondente contiene anche molti polifenoli che, essendo ottimi antiossidanti, contrastano i radicali liberi rinforzando il sistema immunitario. Inoltre, molti studi hanno dimostrato che un solo quadratino di cioccolato fondente, placa gli stati d’ansia al pari di un qualsiasi ansiolitico chimico.

E poi ancora, sembra che il cioccolato favorisca la circolazione sanguigna, faciliti la concentrazione e riesca persino a combattere la carie dentaria.

Quanto al giorno

Un etto di cioccolato extra fondente di qualità al 70-85% di cacao in media si trovano i seguenti valori nutrizionali:

  • carboidrati 30%
  • grassi 60%
  • proteine 5%
  • sali minerali 3%
  • teobromina e alcaloidi 2%.

L’apporto calorico della stessa quantità di prodotto è di circa 590 calorie. In base ai valori nutrizionali e all’apporto calorico del cioccolato, non è possibile stabile con esattezza una quantità giornaliera che possa andare bene per tutti.

Il fabbisogno quotidiano di cioccolato, infatti, dipende molto dallo stato di salute e dalle caratteristiche personali di ciascuno di noi. Una donna in gravidanza, per esempio, ha bisogno di 30 grammi al giorno di cioccolato.

Di rimando chi soffre di malattie cardiovascolari può mangiarne anche 100 grammi al giorno. Bambini e adolescenti possono consumare fino a 60 grammi al giorno, mentre per gli sportivi la dose più aumentare. Anche un diabetico può mangiare cioccolato, rigorosamente amaro, ma in dosi molto più ridotte.

La ricerca italiana

Una ricerca tutta italiana, tuttavia, è riuscita a stabilire che per i soggetti normali la quantità giusta di cioccolato fondente da consumare al giorno è pari a 6,7 grammi. La ricerca è stata condotta all’Università Cattolica di Campobasso di concerto con l’Istituto Tumori di Milano.

Alle cinquemila persone che hanno partecipato alla ricerca, è stato chiesto di mangiare un quadratino di cioccolato fondente due o tre volte a settimana.

Alla fine della sperimentazione è stato osservato che il livello di proteina C reattiva, il marker che misura lo stato di salute delle arterie, si era abbassato in tutti i soggetti.

La riduzione di questa proteina ha abbassato del 30% nelle donne e del 25% negli uomini il rischio di contrarre patologie cardiovascolari.

40 grammi per aiutare le gambe

Due quadratini di cioccolato fondente al giorno sono la dose giusta per favorire la circolazione delle gambe e aiutare i soggetti claudicanti a camminare di più e in modo più spedito. Due quadratini sono l’equivalente di circa 40 grammi.

A stabilire tale quantità è stato uno studio condotto dai ricercatori italiani della SIMI, Società Italiana di Medicina Interna. Lo studio, condotto alla I Clinica Medica dell’Università Sapienza di Roma, ha visto la partecipazione di venti pazienti affetti da aterosclerosi delle arterie delle gambe con evidente claudicatio intermittens.

Ai soggetti sono stati somministrati 40 grammi di cioccolato fondente al giorno per un anno intero. Alla fine della sperimentazione, i pazienti riuscivano a camminare più speditamente e più a lungo senza alcuno aiuto.

Lo studio e gli evidenti effetti benefici del cioccolato fondente sui pazienti affetti da zoppia, sono stati pubblicati sul Journal of the American Heart Association.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons