Loading...

Come sciogliere il cioccolato bianco

Come sciogliere il cioccolato biancoIl cioccolato bianco rispetto agli altri tipi di cioccolato, al latte o fondente, ha un punto di fusione più basso: circa quarantaquattro gradi.

Per questa sua caratteristica il cioccolato bianco si surriscalda molto in fretta e, perciò, tende a bruciarsi con estrema facilità.

Per sciogliere il cioccolato bianco la tecnica più indicata è quella a bagnomaria. Ecco qualche consiglio.

Il metodo a bagnomaria

Fondere il cibo degli dei è un’operazione molto semplice, ma quando bisogna sciogliere il cioccolato bianco è meglio usare qualche piccolo accorgimento in più.

Il cioccolato bianco si può sciogliere anche nel forno a microonde o nel Bimby, ma la tecnica a bagnomaria è quella più consigliata perché, rispetto agli altri metodi, consente un maggior controllo della temperatura.

Procedimento

Tagliate a piccoli pezzi il cioccolato bianco. Riempite per due terzi una pentola di acqua e mettetela sul fuoco.

Quando l’acqua comincerà a bollire, poggiate sopra la pentola un altro recipiente di acciaio, o di ceramica resistente alle alte temperature, avendo cura di non farlo entrare mai in contatto con l’acqua sottostante.

E’ molto importante che nel recipiente soprastante non ci siano tracce di umidità. Nel caso ciò si dovesse verificare, eliminate un po’ di acqua dalla pentola e abbassate la fiamma. Mettete il cioccolato a pezzetti nel recipiente e mescolate fino a quando non comincia a sciogliersi.

Quando quasi tutti i pezzetti di cioccolato saranno fusi, spostate il recipiente dalla pentola e continuate a mescolare energicamente. In questo modo il cioccolato bianco continuerà a sciogliersi e, nel contempo, eviterete che si bruci irrimediabilmente.

Nel caso in cui il cioccolato dovesse risultare ancora granuloso, potete rimetterlo sulla pentola piena di acqua bollente per un altro minuto circa.

Consigli

  • Il cioccolato bianco durante la fusione non deve mai venire in contatto con acqua o umidità. Qualsiasi liquido, infatti, provoca la cristallizzazione degli acidi grassi contenuti nel cioccolato che si manifesta con la formazione di grumi che non potranno essere più sciolti.
  • Per mescolare il cioccolato bianco è meglio usare un cucchiaio di acciaio perché, a differenza di uno di legno, non trattiene l’umidità.
  • Nel caso in cui il cioccolato dovesse solidificare troppo in fretta, potete emulsionarlo con il burro. Di solito la dose consigliata è un cucchiaio di burro per ogni 180 grammi di cioccolato bianco.
  • Se dovete aggiungere coloranti, ricordatevi di farlo prima che il processo di scioglimento inizi.
  • Ricordate che panna, latte o oli vegetali vanno aggiunti sempre alla stessa temperatura del cioccolato bianco, mai freddi o a temperatura ambiente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons