Loading...

Gelatina per dolci: tutte le alternative vegan

agar agarLa gelatina, utilizzatissima non solo per i piatti salati, ma anche per i dolci, è purtroppo creata spessissimo a partire da ingredienti di derivazione animale.

La colla di pesce ad esempio viene preparata partendo dalla cotenna e dalle ossa di maiale. Spesso si utilizzano anche cartilagini di bovino e, se vi state chiedendo il perché dell’utilizzo del nome “colla di pesce”, è perchè la procedura originaria, che veniva utilizzata in Russia, prevedeva l’utilizzo delle interiora di pesce.

Ci sono moltissime alternative naturali, che possono essere utilizzate con risultati simili, che vanno incontro anche a chi è vegetariano e quindi sicuramente non può consumare alimenti che provengono da interiora e cotenna di animali.

Pectina di agrumi

È di provenienza completamente vegetale e può essere trovata ormai in qualunque supermercato. Si tratta però di un’opzione che è di utilizzo piuttosto raro, soprattutto da quando anche nel nostro paese è in commercio l’agar agar, di cui parleremo tra pochissimo.

Agar Agar

L’agar agar è un estratto delle alghe rosse. Si trova in commercio in molte forme.

  • In fili;
  • In polvere;
  • Anche in fiocchi.

I fili e i fiocchi sono le tipologie che vengono prodotte utilizzando esclusivamente processi naturali. Si tratta di un prodotto che dunque è superiore alla pectina di agrumi, che viene realizzata con distillazioni chimiche lunghe e sulla cui salubrità è stato sollevato più di qualche dubbio.

L’agar agar è inoltre estremamente ipocalorico, in quanto il nostro corpo non è in grado di assimilarne la larga parte. È ricchissimo di mucillagini, che vengono espulse direttamente attraverso le feci e che possono dunque aiutare anche nel caso in cui avessimo problemi di regolarità intestinale.

All’agar agar però, al fine di avere l’effetto gelatinoso, è necessario aggiungere zucchero.

L’agar agar mantiene la sua consistenza anche in bocca

La gelatina comune ha un punto di “fusione” molto basso. Intorno ai 30 gradi infatti si sfalda e diventa liquida, motivo per il quale non può essere utilizzata, tra le altre cose, con ananas e kiwi, dove ci sono enzimi in grado di liquefarla in pochissimo tempo.

Per cosa si può utilizzare l’agar agar?

L’agar agar può essere inoltre utilizzato per gelatinizzare marmellate, salse e anche budini. Si tratta di un prodotto che, volenti o nolenti, dovremmo imparare ad utilizzare nel caso in cui volessimo diventare dei pasticceri provetti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons