Loading...

Linzer torte: dall’Austria una delizioso dolce di Natale

come preparare Linzer torteLa Linzer torte – originaria della città di Linz, da cui prende il nome – è un dolce natalizio tipico della tradizione austriaca (nonché una delle torte più antiche al mondo!).

Si tratta di una deliziosa crostata in cui la base, costituita da una pasta frolla alle nocciole, viene ricoperta con abbondante confettura di ribes rosso. Il tutto, poi, è guarnito con mandorle a lamelle ed un reticolo di rotolini di pasta.

Ecco tutto ciò che vi occorre sapere per preparare la Linzer torte in modo impeccabile.

La ricetta

Ingredienti (per una tortiera con Ø di 24 cm)

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di nocciole tostate
  • 250 g di burro
  • 150 g di zucchero semolato
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • 10 g di lievito istantaneo per dolci
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 chiodo di garofano
  • ½ baccello di vaniglia
  • ½ limone
  • 300 g di confettura di ribes rosso
  • 25 g di mandorle a lamelle
  • zucchero a velo

Qualche precisazione…

Se non amate il sapore delle nocciole, potete preparare la pasta frolla utilizzando dell’altra frutta secca (ad esempio, mandorle o noci).

La confettura di ribes rosso è particolarmente indicata per la realizzazione di questa torta perché il suo sapore acidulo crea un delizioso contrasto con quello dolce della pasta frolla. Volendo, però, si può usare al suo posto un altro tipo di confettura (tra le più adatte ci sono quella di lamponi, di prugne, di albicocche..).

Se non avete il baccello di vaniglia, potete tranquillamente sostituirlo con 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato.

Procedimento

Cominciate la realizzazione della Linzer torte tritando finemente le nocciole tostate e, insieme ad esse, il chiodo di garofano.

Quindi, passate alla preparazione della pasta frolla.

Versate in una ciotola capiente la farina e – dopo averla disposta a fontana – unitevi le nocciole e il chiodo di garofano tritati, la cannella in polvere e lo zucchero semolato.

Aggiungete i semini di ½ baccello di vaniglia, la scorza grattugiata e il succo di ½ limone e mescolate bene il tutto con un cucchiaio.

Create una cavità al centro della fontana e mettetevi il burro freddo, prima tagliato a pezzetti. Quindi, lavorate il composto con le mani fin quando il burro non sarà stato assorbito del tutto ed avrete ottenuto un impasto dalla consistenza sabbiosa.

Aggiungete anche le uova e tornate a lavorare l’impasto con le mani, prima nella ciotola e, poi, trasferendolo su una spianatoia leggermente infarinata.

Quando l’impasto risulterà liscio e omogeneo, fatene un panetto e – dopo averlo avvolto con della pellicola trasparente – lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo, foderate con carta da forno o imburrate uno stampo circolare a cerniera.

Riprendete l’impasto e prelevatene i 2/3. Stendete con il mattarello questa porzione di impasto e, una volta ottenuto un disco sottile e sufficientemente grande, coprite con esso il fondo e i bordi della tortiera.

Con i rebbi di una forchetta create tanti forellini sulla pasta che riveste il fondo dello stampo.

Quindi, versate la confettura di ribes sulla frolla e, utilizzando il dorso di un cucchiaio o una spatola, distribuitela uniformemente su tutta la base della vostra torta.

Prendete la pasta rimanente e con essa create tanti rotolini lunghi e sottili, aventi ciascuno un diametro di circa ½ cm.

Quindi, posizionateli sulla superficie della torta, in modo da creare un fitto reticolo costituito da tante piccole losanghe.

Ricordate, però, di tenere da parte 2-3 rotolini: questi, infatti, devono essere adagiati lungo tutta la circonferenza della torta e premuti bene con le dita contro la parete dello stampo.

Mettete in una ciotolina un tuorlo d’uovo e – dopo averlo leggermente sbattuto insieme a un cucchiaio di zucchero a velo – spennellate con esso il reticolo e il bordo della crostata.

In ultimo, distribuite le mandorle a lamelle lungo il bordo della torta.

Fate cuocere il dolce in forno caldo a 180°C per 35-40 minuti o fin quando la frolla non avrà assunto un bel colore dorato.

Una volta sfornata, lasciatela raffreddare la torta prima di estrarla dallo stampo.

Quindi, non vi resta che spolverizzare con un po’ di zucchero a velo la vostra Linzer torte, affettarla e servirla, magari dopo aver guarnito ciascuna fetta con un ciuffo di panna montata.

L’idea in più…

Se volete essere certi che la confettura non inumidisca eccessivamente la pasta frolla alle nocciole, prima di aggiungere la confettura coprite il fondo della torta con una cialda di ostia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons