Loading...

Marmellata di cocco: la ricetta

coconut marmellataOggi torniamo a preparare una marmellata, e lo facciamo con una davvero “particolare”. Partiamo infatti da un frutto, il cocco, dalle note decisamente esotiche e che non avremmo mai immaginato come possibile ingrediente per una marmellata fatta in casa.

E invece sì, si può preparare un’ottima marmellata di cocco, una di quelle che possono davvero fare la differenza tra chi prepara dolci per hobby e chi invece fa sul serio.

Di cosa abbiamo bisogno? Quali ingredienti sono necessari? Come preparare il nostro cocco? Vediamolo insieme!

Gli ingredienti necessari per la marmellata di cocco

Per preparare la ricetta di oggi, abbiamo bisogno di:

  • Noci di cocco, a seconda della quantità, possibilmente di buona qualità;
  • Zucchero: deve avere lo stesso identico peso della polpa del nostro cocco;
  • Vaniglia, per aromatizzare la nostra marmellata;
  • Un po’ d’acqua.

Non servono assolutamente polverine, bustine e quant’altro. Con gli ingredienti che abbiamo elencato sopra, avremo infatti una marmellata di cocco buonissima, naturale e genuina, da usare sia sul pane, così, al naturale, sia magari per farcire un dolce.

Ora che abbiamo messo insieme i nostri ingredienti, procediamo con la preparazione della marmellata di cocco.

La preparazione

Cominciamo con l’aprire le nostre noci di cocco. Facciamolo però in modo da conservare il liquido contenuto all’interno.

Dopo aver messo il latte da parte, procediamo a pulire la nostra noce di cocco, staccandone la polpa, per poi grattugiarla. Una volta che avremo la polpa che sembra ormai una farina, possiamo pesarla. Prendiamo la stessa quantità, identica, di zucchero e mettiamo in una pentola dal fondo spesso nell’ordine:

  • Latte del cocco;
  • Qualche cucchiaio di acqua;
  • Zucchero da aggiungere piano piano

e dopo che lo zucchero si sarà sciolto completamente, potremo aggiungere la nostra polpa di cocco. Facciamo cuocere il tutto a fiamma molto bassa e mescoliamo, lentamente, per almeno 2 ore.

Aggiungiamo nel frattempo la vaniglia.

Dopo 2 ore, possiamo fare il famoso test della marmellata: mettiamo mezzo cucchiaino su un piatto di ceramica, aspettiamo che si raffreddi e capovolgiamolo. Se la marmellata tiene, vuol dire che sarà pronta e che possiamo interrompere la cottura.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons