Loading...

Quanto licoli serve per il pane?

Ultimamente abbiamo sentito spesso parlare del lievito madre e della sua forma più liquida, il licoli. Ma come si fa il lievito madre a coltura liquida? Quanto licoli serve per fare il pane in casa e servire un ottimo prodotto sulla nostra tavola?

Prendersi cura del lievito madre non è affatto semplice e scontato. Tuttavia, seguendo i passaggi più importanti per la sua preparazione e per il rinfresco, possiamo ottenere un prodotto da cui non vorremo più separarci.

Andiamo a vedere insieme quanto licoli serve per preparare il pane e a conoscere tante altre informazioni interessanti!

Perché usare il licoli al posto del lievito madre o dei prodotti industriali?

La risposta a questa domanda è molto semplice ed intuitiva: il lievito madre è sicuramente l’agente lievitante più naturale che possiamo usare per la preparazione delle nostre ricette, anche nella sua forma liquida, comunemente conosciuta con il nome Licoli.

Il licoli non si distingue dagli altri lieviti solo per la sua consistenza, un’altra differenza sostanziale è da ricercarsi nei rinfreschi a cui dobbiamo sottoporre la pasta per far sì che non perda le sue capacità lievitanti.

Infatti, con il licoli possiamo dimenticare la procedura del rinfresco per un lasso di tempo maggiore, senza il rischio di perdere le sue proprietà!

Quanto licoli serve per preparare il pane?

Per quanto riguarda il dosaggio, possiamo dire che per preparare la classica pagnotta di pane, con 1 kg di farina, servono circa 100 g di licoli.

Ovviamente, più grande dovrà essere la pagnotta, più licoli dovrai aggiungere e, cosa più importante, ricorda di rinfrescare il lievito madre liquido qualche ora prima di utilizzarlo, così da ravvivare i microrganismi in esso contenuti e ottenere risultati migliori.

Come facciamo a conservare il licoli?

Al contrario del lievito madre solido, il licoli è meno impegnativo da conservare. Infatti, per mantenere il suo potere lievitante non bisogna rinfrescarlo necessariamente ogni giorno e può rimanere in frigo fino ad un mese di tempo al massimo.

Ricorda che, come per il lievito madre solido, più volte lo rinfreschi, più cresce e più il tuo pane, o altri prodotti, risulteranno soffici! Provare per credere!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons