Loading...

Torrone al cioccolato: come farlo a casa

ricetta torrone al cioccolatoIl torrone – la cui origine è tuttora oggetto di controversie – è un delizioso dolce tipicamente natalizio.

Al torrone bianco con mandorle e/o nocciole, considerato – per così dire – la versione classica di questo dolce, nel corso del tempo si sono accostate diverse varianti.

In questo articolo vediamo insieme come preparare a casa il torrone al cioccolato, conosciuto e apprezzato almeno quanto quello classico!

La ricetta

Ingredienti

  • 300 g di cioccolato fondente
  • 200 g di nocciole e/o mandorle sgusciate e pelate
  • 150 g di zucchero semolato
  • 150 g di miele di acacia
  • 4 albumi d’uovo
  • 1 bustina di vanillina (facoltativa)
  • 30 g di ostie da pasticceria
  • sale fino

Procedimento

Cominciate la preparazione del torrone occupandovi della tostatura della frutta. Distribuite le nocciole e le mandorle su una teglia, cercando di non sovrapporle, e fatele tostare per circa 10 minuti in forno caldo a 180°C. Una volta sfornate, lasciatele raffreddare.

In una casseruola a bagnomaria mettete il miele e – mescolandolo di tanto in tanto, per non farlo attaccare – fatelo cuocere a fuoco basso per almeno 1 ora e ½ o fin quando non si sarà scurito e addensato (potrebbero essere necessarie anche 2 ore).

Prima di toglierlo dal fuoco, verificate che il miele abbia raggiunto la giusta consistenza: versatene una goccia in un bicchiere contenente acqua fredda e controllate che, a contatto con il liquido freddo, il miele si cristallizzi immediatamente.

In un’altra casseruola – anch’essa a bagnomaria – versate lo zucchero semolato e aggiungetevi 5 cucchiai di acqua.

Fate scaldare i due ingredienti a fuoco basso, mescolando quasi ininterrottamente con un cucchiaio di legno, in modo da facilitare lo scioglimento dello zucchero ed ottenere uno sciroppo omogeneo.

Se volete un torrone piuttosto morbido, spegnete il fuoco non appena lo zucchero si sarà sciolto del tutto e lo sciroppo comincerà ad addensarsi. Facendo restringere lo sciroppo maggiormente, invece, avrete un torrone più duro e friabile.

Mentre lo zucchero è sul fuoco, fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato, prima tagliato grossolanamente con un coltello a lama liscia.

Poi, mettete gli albumi d’uovo in un recipiente con i bordi alti e, dopo avervi aggiunto un pizzico di sale, montateli a neve ben ferma.

Quando sia il miele sia lo sciroppo di zucchero sono pronti, unite uno all’altro. Quindi, mescolate il composto.

Aggiungete la vanillina, le mandorle e le nocciole (intere, tagliate a metà o tritate) e il cioccolato fuso e, per finire, incorporate delicatamente gli albumi montati.

Mescolate il tutto con un cucchiaio di legno, fino a che il composto non risulterà ben amalgamato.

Prendete una teglia da forno (potete utilizzarne anche una usa e getta) e copritene il fondo con metà delle ostie.

Versate sullo strato di ostia il composto del torrone e, utilizzando una spatola o il dorso di un cucchiaio, livellatelo in modo da dargli uno spessore uniforme di circa 1,5 cm.

Quindi, coprite il tutto con l’ostia e lasciate riposare il torrone per almeno 12 ore, così che si raffreddi completamente e si solidifichi per bene.

A questo punto, il vostro torrone al cioccolato è pronto per essere tagliato – utilizzando un coltello a lama liscia – e gustato.

Sul torrone al cioccolato…qualche altro consiglio

La presentazione

Avete ospiti a cena e pensate di portare in tavola il torrone al cioccolato che avete preparato?

Tagliatelo in piccoli parallelepipedi o a cubetti, in modo da ottenere tanti torroncini, e servite questi – magari cosparsi con zucchero a velo – su un elegante vassoio.

Il torrone al cioccolato è un’ottima idea regalo per amici o parenti golosi. Potete lasciarlo intero e avvolgerlo con una bella carta natalizia oppure tagliarlo e porre i torroncini in un sacchettino trasparente, abbellito con un nastrino o una coccarda.

La conservazione

Per conservarlo al meglio, mettete il torrone al cioccolato all’interno di una scatola di latta a chiusura ermetica. Quindi, tenete la scatola in un luogo fresco e asciutto, ma non in frigorifero.

Alcune varianti

Il torrone al cioccolato si presta a moltissime varianti.

Ad esempio, potete utilizzare – al posto di mandorle e nocciole o in abbinamento ad esse – altra frutta secca, come noci o pistacchi. E, per arricchire ulteriormente l’impasto, potete aggiungere uvetta sultanina e cubetti di frutta candita.

Per un torrone al profumo di caffè, è sufficiente che uniate al cioccolato fuso un cucchiaino di caffè solubile.

Se, invece, volete conferire al vostro torrone una nota agrumata e speziata, una volta versato il composto all’interno della teglia livellatelo con un’arancia tagliata a metà e aromatizzata con alcuni chiodi di garofano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons