Loading...

Cioccolato come anti-depressivo? Potrebbe essere una bufala

cioccolato anti-depressivoDiciamocelo francamente. Noi che siamo davvero amanti del cioccolato non avevamo mai cercato scuse per consumarlo che non fossero la sua straordinaria bontà.

Qualcuno però, preso dai sensi di colpa, ha sempre cercato di trovare in questo straordinario prodotto qualche fine ultimo e superiore, come quello di curare la depressione e di migliorare, come se di farmaco si trattasse, l’umore.

Ci avvisano però proprio in questi giorni che si potrebbe trattare di una bufala. La notizia arriva dall’America, e precisamente dall’Università del Minnesota, dove il professor Wagner, tra i primi, ha deciso finalmente di vederci chiaro e di sgombrare il campo da quello che sembra un altro dei tanti luoghi comuni che riguardano il cioccolato.

Il cioccolato non avrebbe poteri anti-depressivi, o meglio, non sarebbe in grado di migliorare l’umore come un deus ex machina. Chi vi ravvisa poteri miracolosi li deve imputare più che altro al piacere che si prova mentre si assaggia una buona barretta o un buon cioccolatino, senza poter imputare assolutamente niente a polifenoli e ad altre sostanze naturalmente contenute nel cacao.

Finisce così, dice l’Università del Minnesota, una delle leggende metropolitane che più ci avevano appassionato negli ultimi anni, e sul campo rimarranno soltanto coloro che, per amore del cioccolato, sono disposti a tutto, anche a mangiarselo senza aspettarsi miracoli, se non il miracolo stesso della sua bontà.

Voi vi siete depressi a leggere questa notizia? Magari non amate il cioccolato quanto credevate. Il nostro consiglio? Quello di continuare a gustarvi cioccolati di qualità senza alcun tipo di problema, dedicando la vostra esperienza al gusto e non a suoi presunti poteri, poteri che vengono puntualmente demoliti dalla scienza, che ci invita anch’essa a lasciar perdere presunti poteri miracolosi del cioccolato e a vivere con più tranquillità il nostro rapporto con le tavolette a base di cacao.

Prendete e mangiatene tutti, senza aspettarvi troppo, se non un’esplosione di gusto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons