Loading...

Marmellata di Pesche senza Zucchero: la Ricetta

pesca marmellataOggi ci occupiamo di una dolcezza senza zucchero, qualcosa di piuttosto inusuale per il nostro sito web, che però trova comunque spazio sulle nostre pagine in quanto perfetto complemento per tantissime preparazioni.

Vediamo insieme infatti come preparare una marmellata di pesche senza zucchero, per un prodotto che sia più dietetico e soprattutto più naturale, basandosi soltanto sulla dolcezza naturale delle pesche, appunto, per avere un prodotto degno delle migliori crostate e dei migliori dolci.

Gli ingredienti

Gli ingredienti per preparare una perfetta marmellata di pesche sono:

  • 1 kg di pesche molto mature: è importante che siano mature in quanto la quantità di zucchero deve essere fondamentale. Quelle acerbe hanno un contenuto zuccherino minore e impediranno di ottenere un prodotto che assomigli alla marmellata tradizionale.
  • 1 bicchiere di acqua minerale.
  • 1 limone, di cui useremo il succo.
  • 1 mela, che servirà come addensante.

Una volta che avremo tutti gli ingredienti, potremo cominciare con la nostra preparazione.

La preparazione della marmellata alle pesche senza zucchero

Cominciamo pulendo bene le pesche, andando a rimuovere non solo la buccia, ma anche il nocciolo e la parte che insiste verso l’interno, quella di colore rosso vivo per intenderci.

Una volta che le nostre pesche saranno pronte, potremo passare a sbucciare la mela e a tagliarla in pezzi molto piccoli.

Mettiamo tutto in una pirofila capiente, aggiungiamo il succo del limone e facciamo macerare per almeno 3 ore.

Una volta che la macerazione sarà completata, potremo passare il tutto, senza scolarlo, in una pentola capiente dal fondo spesso.

Accendiamo il fornello a fiamma bassa (la cottura deve essere lenta e non bruciare gli ingredienti), e facciamo cuocere per almeno 50 minuti.

La frutta comincerà a disfarsi e potremo spappolarla ulteriormente con l’aiuto di un cucchiaio di legno.

Una volta terminata la cottura, dovremo fare il test della marmellata.

Mettiamone un cucchiaino su un piatto, facciamo raffreddare e controlliamo che, anche una volta capovolto il piatto, rimanga incollata alla ceramica e non cada. Se il test va a buon fine, vorrà dire che la nostra marmellata è pronta per essere messa in un barattolo.

Potremo consumarla nell’arco di due settimane senza alcun problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons