Loading...

Cassata siciliana: come prepararla in modo perfetto

ricetta procedimento cassataOggi, su Troppodolce, scopriamo  quali sono i passaggi da compiere per preparare con le vostre mani la cassata siciliana, uno dei dolci più conosciuti del nostro paese.La preparazione

Il primo consiglio è quello di cominciare la realizzazione del dolce il giorno prima di servirlo.

Se non avete acquistato un disco di pan di Spagna già pronto, potete tranquillamente prepararlo voi stessi, adottando un procedimento a freddo o, se preferite, il procedimento a caldo.

Una volta cotto, sfornate il pan di Spagna e lasciatelo raffreddare per un giorno intero, in modo che – quando sarà il momento di tagliarlo – non tenderà a sbriciolarsi troppo.

Quanto alla ricotta di pecora, ponetela in un colino e fatela sgocciolare. Poi, trasferitela in una ciotola e mescolatela insieme allo zucchero a velo. Coprite la ciotola con della pellicola trasparente e fate riposare il tutto, in frigorifero, per almeno 10-12 ore.

Setacciate due volte il composto di ricotta e zucchero, in modo che acquisisca una consistenza liscia e cremosa. Unite ad esso le gocce di cioccolato e mescolate bene.

Quindi, riponete in frigorifero la ciotola – sempre coperta con pellicola trasparente – fino al momento in cui dovrete usare la crema di ricotta per comporre la cassata.

Preparate la pasta reale, seguendo le indicazioni dettagliate che trovate in questo articolo e – una volta pronta – coloratela di verde utilizzando la pasta di pistacchi.

Impiegando un matterello, stendete la pasta reale in una sfoglia che abbia uno spessore di circa ½ cm ed una larghezza di circa 12 cm.

Dividete a metà la sfoglia nel senso della lunghezza, in modo da ottenere due strisce larghe 6 cm l’una e da ogni striscia ricavate tanti pezzetti – il più possibile simili tra loro per dimensioni – a forma di trapezio.

Quindi, tagliate anche il pan di Spagna in strisce larghe almeno 6 cm, dalle quali ricaverete i trapezi con cui rivestire i bordi svasati della tortiera.

Spolverizzate bene i bordi della tortiera con zucchero a velo.

Poi, rivestiteli alternando i trapezi di pasta reale e quelli di pan di di Spagna e ponendo – sempre in modo alternato – un trapezio con base maggiore in alto ed uno con base maggiore in basso.

Premete bene e cercate di non lasciare spazi vuoti tra un trapezio e l’altro.

Coprite con il pan di Spagna anche il fondo della tortiera e, con un coltello a lama liscia, eliminate gli eventuali pezzetti in eccesso.

Quindi preparate la bagna per inumidire il pan di Spagna.

Mettete sul fuoco un pentolino dal fondo spesso in cui avete versato lo zucchero semolato e l’acqua. Mescolate il tutto fin quando lo zucchero non si sarà sciolto del tutto.

Per aromatizzare la bagna aggiungete la scorza di ½ limone o arancia e, se volete, un bicchierino di liquore e mescolate ancora.

Una volta fatta raffreddare, distribuite la bagna sulla superficie del pan di Spagna.

Quindi, coprite con la crema di ricotta (appena tirata fuori dal frigorifero) e livellate bene quest’ultima con una spatola o con il dorso di un cucchiaio, in modo da distribuirla uniformemente su tutta la torta.

Poi, cospargete il tutto con i pezzetti di pan di Spagna avanzati e ridotti in briciole.

Coprite la cassata con della pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per almeno 3-4 ore. Questo passaggio serve a far sì che la torta si compatti per bene e i diversi aromi si mescolino tra loro.

Una volta tirata fuori dal frigorifero, capovolgete la torta su un piatto piano.

Quindi, preparate la glassa all’acqua e, non appena il composto sfiorerà il bollore, colatelo al centro della cassata e – servendovi di una spatola o del dorso di un cucchiaio – distribuitelo su tutta la torta, bordo compreso.

Non appena la glassa si sarà solidificata ed apparirà lucida e trasparente (occorreranno appena alcuni secondi), potrete passare alla decorazione della torta, dando sfogo alla vostra fantasia.

La guarnizione

Distribuite qua e là sulla superficie della cassata la frutta candita, che potete lasciare intera oppure tagliare a cubetti o a listarelle.

Quindi, create piccoli e semplici decori utilizzando la ghiaccia reale – preparata seguendo questo semplice procedimento.

Fatto ciò, non dovete fare altro che conservare la cassata in frigorifero fino al momento di servirla e gustarla.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Troppodolce.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons